I Mustang guardano avanti

Posted by on Jul 16, 2015 in Contemporaneo globale, Territorio e passato | 0 comments


Guarda Avanti” è la svolta dei Mustang: sette canzoni e un video che proiettano la band di Stia (Ar), da venti anni sulla scena del rock alternativo, dal successo amatoriale verso la maturità musicale. Rimane il marchio di fabbrica: ottima, solida, avvolgente musica. I testi goliardici per cui erano noti lasciano spazio all’ introspezione e ad atmosfere cupe. Ci raccontano: “E’ il risultato del lavoro di un anno e di cinque teste con gusti e stili variegati. Ci prepariamo a fare sul serio”.

S6450004

I Mustang con l’attore David Verlato. La band di Stia aprirà il 29 agosto 2015 l’unica data toscana del Cile.

Suono pieno e corposo. Il rock dei Mustang è una garanzia: solido, avvolgente, pulito, con le chitarre protagoniste, l’irriverenza del punk, le metabolizzazioni dei percorsi personali che strizzano l’occhio a AC-DC, Deep Purple, Rancid, tanto “indie” e tanta sana elaborazione. Qui ammorbidito da una punta di pop, accuratamente chiaroscurato e modellato, ricercato senza perdere in spontaneità. Le sfumature si estendono anche alla voce di Simone Tilli, da venti anni colonna portante del gruppo (che con varie line-up, ha  fatto dell’ ironia dissacrante di testi goliardici un tratto distintivo), matura e convincente.

S6450003

“Guarda Avanti”, Mustang, 2015

Ma qui dimenticatevi “Anna”, o “Bell’amico”, i ritornelli leggeri e le espressioni colorite, le sperimentazioni folli da garage band, i fantasiosi (giocosi e mai banali) titoli che in tv verrebbero sicuramente censurati e che i ragazzi del “cavallo pazzo”  hanno urlato per decenni dai palchi dei contest italiani: “Guarda Avanti” è il disco della maturità. Pensato, profondo, introspettivo, coraggioso, sincero. Autoprodotto.  Distribuito capillarmente e, come dimostrano le foto sulla pagina social del gruppo, anche a filiera corta.

Abbiamo dato tutto. E’ il punto di approdo di un anno di lavoro e di ricerca maniacale” – spiega  Simone Tilli. Condiviso con i compagni di viaggio: Emiliano Berti (chitarra e voce), Lapo Alterini (chitarra), Gherardo Capucci (basso), Maurizio Brezzi (batteria e voce). Con l’aiuto e i consigli di amici illustri: Massimo Fantoni (Chimenti, Benvegnù, Parente), Mario Manzani (ORO), Luca Praticò (Noinatimale).

Potenti i contenuti: l’orgoglio e la voglia di non mollare (“Guarda avanti“), gli abissi delle cadute nelle proprie visioni (“Primo viaggio”),  la speranza e la pesantezza di crisalidi che lottano per volare come farfalle o l’angoscia di sogni lucidi (“Ali di piombo”, “Insonnia”), rimpianti di amori mancati per paura di vivere (“Tra le Stelle”, testo, riadattato, di Maurizio Bianchini).

Perfetto” è anche un videoclip (di Luca Nassini) che omaggia il legame con i luoghi del paese di origine, ambientazioni di una metafora impersonata dall’ attore David Verlato e Simona Sisti.

Il video di questa settimana è il risultato del nostro incontro con i Mustang, nella sala registrazione di Stia (Ar). Mentre guardano avanti e si preparano ad affrontare il mondo con i-tunes, google play, spotify, le pagine dei socials (www.facebook.com/lamustangfamily), un’ultima occhiata indietro con loro a due decadi di amicizia, rock e genuina passione.  Con un po’ di nostalgia per le piazze underground dei selvaggi anni Novanta che li hanno cullati.

Buona visione

Mariella Dei

 

GUARDA IL VIDEO:

 

 

PER CONTATTARE I MUSTANG:

www.facebook.com/lamustangfamily

GUARDA IL VIDEO “PERFETTO” dei MUSTANG: