CANNES DIARY 2016 Giorno 2

Posted by on May 12, 2016 in Contemporaneo globale, Territorio e passato | 0 comments


12 maggio 21o6

da Mariella Dei

cannes 7 12 maggio

foto Cannes press office

ore 07-19 Buongiorno da Cannes! La notizia è che tutto procede regolare, la cerimonia di apertura ieri sera è stata liberatoria di molte tensioni, anche se si sono visti più militari in giro che attori sul red carpet. Cerimonia scampata non solo ad imprevisti ma anche alla pioggia che continuava a cadere fino a venti minuti prima dell’intonazione della prima canzone (Bruce Springsteen, ma la colonna sonora è sempre degna di nota a Cannes, ed ha spaziato da Elvis a Gershwin, dai Rolling Stones alle canzoni d’amore francesi). Luci e raggi di sole dunque sulla gradinata del palazzo del festival. Anche tanto rosso, fra le mise delle dive che della sobrietà hanno fatto a meno e-restando alle note di colore- più che eleganza si è visto tanta coreografia disseminata nel lungo rituale. Le vesti a nuvola rosa e azzurro di una delegazione orientale ha stupito tutti e ha soffermato per lunghi minuti l’attenzione di Canal plus, service ufficiale, e del pubblico (numeroso). Protagonisti scevri da ogni orpello sono stati ancora una volta loro: Woody Allen, Jesse Eisenberg, Kristen Stewart, Blake Lively e Corey Stall, nella foto. Con “Cafe Society” hanno dato il via alla maratona di film che vedremo fino al 21 maggio nella Sala Lumiere e schermi attigui. Ma anche una immagine bella i ciò che il cinema rappresenta nella sua essenza: invenzione, visionarietà, evasione o riflessione o impegno, ma sempre uno specchio del nostro essere, e una finestra sull’immaginario. Che qui a Cannes trova il massimo della sua celebrazione. E mentre io mi devo abituare alla tastiera francese, risolvere il dramma dei programmi di elaborazione video della sala stampa che mi restituiscono screen shots appannati e sgranati, a ricordarmi di non saltare i pasti, meglio che mi prepari perché oggi è la giornata di “Money Monster” e stamani arrivano Jodie Foster, George Clooney e Julia Roberts. Impresa difficilissima. A dopo!

MONEY MONSTER!

cannes 10 12 maggio

foto Cannes press office

 ore 14.15 – @Cannes 2016 – Arrivati! Qui nella terrazza del photo call. I protagonisti di “Money Monster”: George Clooney fra mille registri eppur misurato. Julia Roberts “deus ex machina” dell’intera trama. E ora spero di riprenderli appena finita la conferenza stampa (in corso)

cannes 11 12 maggio

foto Cannes press office

ore 19.37 – @Cannes- Live- Red Carpet di Money Monster, il cast con al centro Jodie Foster ha raggiunto la cima della scalinata e si appresta ad entrare nella Sala Lumiere. Sono in una buona posizione che mi permette di vedere bene la cerimonia. Una splendida parata. Sobria la regista sia nell’abito (nero con top a texture variegata di bianco) che nello spirito. Dal vivo assomiglia moltissimo al suo personaggio in “Contact”: determinata, intelligente, competente, non incline a troppi compromessi. Emozionante perché emozionata lei stessa (assai riservata e imperscrutabile) mentre ricordava il suo precedente al Festival di Cannes da attrice: quarant’anni fa, bambina prodigio in un ruolo scabroso con “Taxi Driver”. Oggi in conferenza stampa era così!