Cannes 69, sguardo a LOVING di Jeff Nichols

Posted by on Apr 27, 2016 in Contemporaneo globale, Territorio e passato | 0 comments


di Mariella Dei

Un matrimonio d’amore proibito nella Virginia razzista degli anni Cinquanta al centro della  pellicola in competizione del cineasta indipendente.

lovingbanner

Ruth Negga e Joel Edgerton in “Loving” di Jeff Nichols

Jeff NICHOLS (USA)
LOVING

A Cannes con “Take Shelter” e “Mud” negli ultimi tre anni, il cineasta del sommerso porta al festival un dramma sulla discriminazione razziale. E gioca sul titolo: Loving come voce del verbo amare e come cognome dei protagonisti, Richard e Mildred. Lui caucasico, lei di colore. Nella Virginia del 1958 sono condannati al carcere per il reati essersi sposati. Occhio puntato sulla prova dei protagonisti, Ruth Negga e Joel Edgerton  (quest’ultimo lo abbiamo visto di recente a Venezia 2015 nei panni del poliziotto opposto a Johnny Depp in “Black Mass”). (M.Dei)

MIDNIGHT SPECIAL

il regista Jeff Nichols