Biomasse a Rassina: le precisazioni dell’assessore Gambineri

Posted by on Feb 20, 2015 in Contemporaneo globale, Territorio e passato | 0 comments


christian

Christian Gambineri, assessore llpp Comune di Castel Focognano (AR)

Credevo che l’incontro del 29 gennaio fosse stato esaustivo ma evidentemente sono rimasti alcuni dubbi che cercherò di spiegare“. Così Christian Gambineri, assessore ai lavori pubblici del Comune di Castel Focognano, interviene in risposta alle domande dei cittadini e dei rappresentanti dei genitori riportate nell’articolo pubblicato il 19 febbraio.

L’assessore comunale assicura che i transiti e la logistica necessari al rifornimento dell’impianto a biomasse non metteranno a rischio la sicurezza dell’area scolastica in cui è inserito: “Non ci sarà un via vai di mezzi per ricaricare il cippato – spiega – si parla di due o tre mezzi al mese nei periodi invernali e di uno in estate, non sono camion da trecento quintali, ma molto più piccoli”.

In merito agli allacciamenti da parte di privati, l’assessore comunale precisa che nessuno ha fatto ancora richiesta perchè “L’impianto è nato per servire scuole e palestra: l’opportunità di servire le abitazioni private verrà valutata in un momento successivo“.

L’assessore Gambineri smentisce ogni voce o preoccupazione circa la combustione di rifiuti, plastiche o materiali altri rispetto al cippato:nel nostro caso è tecnicamente impossibile: l’impianto di Rassina è alimentato solo ed esclusivamente con cippato di legna vergine – spiega-  il CSS oltre che non essere una biomassa può essere utilizzato in impianti specifici”, e quello di Rassina non lo consentirebbe.

Il Comune di Castel Focognano ha condiviso questa mattina e sta diffondendo sulla pagina istituzionale di comunicazione via Facebook un link informativo: l’impianto di Rassina, secondo l’articolo allegato, riportato sul sito di ARPAT, rientra fra quelli maggiormente integrati con il territorio:

http://www.arpat.toscana.it/notizie/arpatnews/2015/036-15/036-15-accettabilita-sociale-degli-impianti-a-biomasse-e-biogas

Mariella Dei

Rassina (Ar), 20 febbraio 2015