BERLINALE 2018, gli altri titoli di PANORAMA

Posted by on Jan 25, 2018 in Contemporaneo globale, Territorio e passato | 0 comments


L’Italia c’è con LA TERRA DELL’ABBASTANZA di Damiano e Fabio d’Innocenzo e fra i co-produttori di LAND di Babak Jalali.  C’è anche HUMAN, SPACE, TIME and HUMAN di Kim Ki Durk, il regista coreano più discusso del cinema, e YARDIA di Idris Elba che esordisce alla regia. 

di Mariella Dei

 

AL GAMYA

Al Gami’ya (WHAT COMES AROUND)
(Libano / Egitto/ Grecia / Qatar / Slovenia
di Reem Saleh
Documentario

Fra l’onnipresenza di un treno e la ricerca del pane quotidiano, accade la vita: A Rod El Farag, una delle zone residenziali più povere del Cairo, avere ogni giorno da mangiare è una lotta, ma il senso di comunità che gli abitanti condividono li aiuta in qualche modo a superare le difficoltà attraverso una pratica sociale chiamata ‘al Gami’ya’, o l’ “assemblea”, che funziona anche come sistema bancario alternativo. Più che un supporto,  l’assemblea è una parte integrante della vita quotidiana sia di adulti che di bambini. L’assemblea rappresentata nel documentario di Saleh (prima che regista è stata produttrice ad Al Jazeera nel Canale per bambini) riesce a penetrare nella vivacità di cinque personaggi nel periodo di sei anni, diventando un ritratto di vita di un luogo, sotto una stazione ferroviaria, che non conosce riposo.

 

When war comes © Stanislav Krupař

When The War Comes, photo © Stanislav Krupař

Až přijde válka (WHEN THE WAR COMES)
Repubblica Ceca / Croazia
di Jan Gebert
Documentario
prima mondiale

Centinaia di adolescenti si arruolano nel gruppo paramilitare Slovacco per prepararsi allo scontro finale della civilizzazione, e combattere chiunque invada il loro Paese. Secondo lungometraggio di Gebert , giornalista e cineasta attento all’attualità nazionale e internazionale e a tematiche quali diversità e discriminazione, che dopo Stone Games (2012) aspira a nuovi riconoscimenti.

Sunday Illness 3 Lucia Faraig

Sunday Illness, photo courtesy Lucia Faraig

La enfermedad del domingo (SUNDAY’S ILLNESS)
Spagna
di Ramón Salazar
con Bárbara Lennie, Susi Sánchez, Greta Fernández, Miguel Ángel Solá, Richard Bohringer
prima mondiale

Storia di legami familiari al femminile. Una madre e la figlia trovano il loro modo di ricongiungersi l’una all’altra dopo anni di distanza e distacco emotivo. Girato a Barcellona e in varie località della Catalogna e della Francia.

family life © Matteo Cocco

family life © Matteo Cocco

Familienleben (FAMILY LIFE)
Germany
di Rosa Hannah Ziegler
Documentario
prima mondiale

La lotta quotidiana per far quadrare i conti di Biggi, le sue due figlie e il suo ex compagno in un piccolo villaggio della Sassonia.

GAME GIRLS © Films de Force, Majeure Blinker, Filmproduktion

GAME GIRLS © Films de Force, Majeure Blinker, Filmproduktion

GAME GIRLS
Francia / Germania
di Alina Skrzeszewska
Documentario
Prima mondiale

Può l’amore fra due donne sopravvivere alla violenza del passato e al loro ambiente di vita quotidiana? La giovane Teri e la sua ragazza Tiahna vivono la loro relazione nel caotico mondo di Skid Row, la capitale dei senzatetto degli Stati Uniti. A complicare il loro rapporto c’è un dilemma: se Tiahna si è rassegnata alla vita aggressiva ed egoistica della strada, Teri è mossa da un forte desiderio di cambiamento. Insieme ad altre donne senzatetto, frequentano un corso settimanale di Arti espressive, dove imparano a riflettere, sognare e guarire.

GARBAGE 2 Q

GARBAGE
India
di Q
con Tanmay Dhanania, Trimala Adhikari, Satarupa Das
prima mondiale

Una giovane donna sopravvive all’ incubo della violenza maschile. Una delle produzioni di Bhollywood più attese del 2018, girata principalmente a Goa.

Generation Wealth 2 © INSTITUTE Lauren Greenfield

Generation Wealth © INSTITUTE Lauren Greenfield

GENERATION WEALTH
USA
di Lauren Greenfield
Documentario
prima internazionale

Il ritratto di almeno tre generazioni plasmate dal culto del lusso ad ogni costo, della celebrità, della vita a cinque stelle: come il sogno americano, dopo la crisi economica del 2008, è andato fuori controllo: “Anche se non hai i soldi ci sono molti modi per far sembrare che tu li abbia”. Un documentario che racchiude la ricerca “sociologica” lunga 25 anni della regista e che riesce a “sollevare consapevolezza sul modo in cui l’essere troppo indulgenti con se stessi nella ricerca del lusso e la resa totale alla vanità stanno conducendo ad una specie di ultra-decadenza”.

Genesis Genesis production

Genesis, photo courtesy Genesis production

GENESIS
Ungheria
di Árpád Bogdán
con Anna Marie Cseh, Enikő Anna Illési, Milán Csordás

Il regista ungherese riporta all’attenzione la serie di attacchi a Roma, in Ungheria, nel 2008-2009 mostrando il loro effetti sulle famiglie vittime degli scontri e sulla comunità, mentre porta alla luce i fallimenti del sistema giudiziario ungherese. Una rappresentazione drammatica di peccato, catarsi e rinascita, con forti riferimenti biblici, attraverso i percorsi di individui profondamente diversi, appartenenti a differenti classi sociali, i cui passi mai si incontrano, ma il loro Fato si intreccia nell’ombra di un crimine orrendo.

INVASION © Abdolreza Nikou

INVASION © Abdolreza Nikou

HOJOOM (INVASION)
Iran
di Shahram Mokri
con Abed Abest, Elaheh Bakhshi, Babak Karimi, Pedram Sharifi, Mehdi Etemad Saied
prima internazionale

Durante un’interminabile eclissi del sole, una malattia sconosciuta si diffonde in tutto il pianeta. Ali è accusato dell’assassinio di Saman all’interno di un locale, e la polizia è sul punto di mettere in scena una ricostruzione dell’omicidio. Thriller post apocalittico e claustrofobico con un contorsionistico protagonista.

HORIZON by Gemini

HORIZON, photo courtesy Gemini

Horizonti (HORIZON)
Georgia / Svezia
di Tinatin Kajrishvili
con George Bochorishvili, Ia Sukhitashvili, Jano Izoria, Soso Gogichaishvili
prima mondiale

In seguito ad una separazione, un uomo rischia di perdere completamente il suo contatto con la realtà e con la vita.

Hotel Jugoslavia ph C Side Production

Hotel Jugoslavia, photo courtesy C Side Production

HOTEL JUGOSLAVIA
Switzerland
di Nicolas Wagnières
Documentario
prima europea

L’occhio del regista eleva un Grand Hotel abbandonato allo status di testimone contemporaneo della storia, secondo il proprio principio: “documentare per conservare e recuperare”.

© Kim Ki-duk Film

Human, Space, Time and Human © Kim Ki-duk Film

Inkan, gongkan, sikan grigo inkan (HUMAN, SPACE, TIME and HUMAN)
Corea del Sud
di Kim Ki-duk
con Mina Fujii, Jang Keun-suk, Ahn Sung-ki, Lee Sung-jae, Ryoo Seung-bum, Sung Ki-youn, Joe Odagiri
prima mondiale

“Persone agli opposti assemblati in una nave da guerra sviluppano un bisogno animalesco di dominio patriarcale”. Kim Ki-duk non ha mezze misure. Il regista più provocatorio, scandaloso, sperimentale dell’ultimo ventennio promette un altro capitolo di cinematografia degli eccessi e dell’esistenzialismo, dove non ci sono limiti alla morale, al normale, all’orrore, alla violenza e alla poesia, indagando le complessità della natura umana coraggiosamente a modo suo.

I See red people ph Stank

I See red people, photo courtesy Stank

Je vois rouge (I SEE RED PEOPLE)
Francia / Bulgaria
di Bojina Panayotova
Documentario
prima mondiale

Il regista confronta i suoi genitori con possibili connessioni ai servizi segreti bulgari.

JIBRIL © Carolina Steinbrecher

JIBRIL © Carolina Steinbrecher

JIBRIL
Germania
di Henrika Kull
con Susana Abdulmajid, Malik Adan, Doua Rahal, Emna El-Aouni
prima mondiale

L’isolamento e l’amore vissuti nell’interazione fra una madre single e una sua compagna di prigione.

Kinshasa Makambo © Kiripifilms, Les films de l’oeil sauvage

Kinshasa Makambo © Kiripifilms, Les films de l’oeil sauvage

KINSHASA MAKAMBO
Repubblica del Congo/ Francia/Svizzera/Germania/Qatar/ Norvegia
di Dieudo Hamadi
Documentario
prima mondiale

Una full immersion nella brutale vita quotidiana dei guerriglieri della resistenza Congolese.

WHEN THE TREES

Koly padayut dereva (WHEN THE TREES FALL)
Ucraina / Polonia / Macedonia
di Marysia Nikitiuk
With Anastasiia Pustovit, Sofia Halaimova, Maksym Samchyk, Mariia Svizhynska, Alla Samoilenko
prima mondiale

Un lungometraggio che empatizza con le esperienze, spaventose ed incantevoli, di tre generazioni di donne.

LAND © Damian Hernandez

LAND © Damian Hernandez

LAND
Italia / Francia / Paesi Bassi/ Messico
di Babak Jalali
con Rod Rondeaux, Florence Klein, James Coleman, Wilma Pelly
prima mondiale

Il cineasta iraniano rivolge la sua attenzione ai membri di una famiglia di Nativi Americani che cercano di difendere con dignità la loro identità culturale. Realizzato anche con fondi italiani.

LEMONADE ph Friede Clausz

LEMONADE ph Friede Clausz

LEMONADE
Romania / Germania / Canada / Svezia
di Ioana Uricaru
con Mălina Manovici, Steve Bacic, Dylan Scott Smith, Milan Hurduc, Ruxandra Maniu
prima mondiale

Prodotto dal regista romeno Cristian Mungiu apprezzatissimo a Cannes, è una storia “sul Sogno Americano, che rimane ossessivamente fuori dalla portata di coloro che non possono permettersi di pagarne un pezzetto”.

MARYLIN ph Walter Rodriguez

MARILYN ph.Walter Rodriguez

MARILYN
Argentina / Cile
di Martín Rodríguez Redondo
With Walter Rodríguez, Catalina Saavedra, Germán de Silva, Ignacio Giménez, Rodolfo García Werner
prima mondiale

Il diciassettenne Marco lavora in una azienda agricola e scopre la sua sessualità in un ambiente ostile. Soprannominato Marilyn dagli altri coetanei del paese, diventa sia bersaglio dei desideri degli adulti che della discriminazione, ritrovandosi sempre più schiacciato dentro un angolo.

MANTAJI MAYA courtesy of Cinereach

MANTAJI MAYA courtesy of Cinereach

MATANGI / MAYA
M.I.A. USA /Regno Unito / Sri Lanka
di Steve Loveridge
With Maya Arulpragasam
Documentario
prima internazionale

Il ritratto della controversa star della musica asiatica e il modo in cui nello Sri Lanka, suo paese di appartenenza, viene etichettata sia dall’industria musicale e dei media come un’artista della resistenza.

mes privinciales Paris educatipn

Mes provinciales (A PARIS EDUCATION)
Francia
di Jean Paul Civeyrac
con Andranic Manet, Corentin Fila, Gonzague Van Bervesselès, Diane Rouxel, Jenna Thiam, Sophie Verbeeck
prima mondiale

Una riflessione sul Cinema stesso, ambientata in un campus di studenti “millennials” parigini.

THE TRIAL ph nofoco filmes

THE TRIAL ph nofoco filmes

O processo (THE TRIAL)
Brasile / Germania / Paesi Bassi
di Maria Ramos
Documentario
prima mondiale

La testimonianza diretta della regista sul processo per impeachment dell’ex presidente del Brasile Dilma Roussef.

ONDE DE CHOC Diary ph Bande a part Films Jeanne Lapoirie

ph Bande a part, Films, Jeanne Lapoirie

ONDES DE CHOC- Journal de ma tête (Shock Waves – Diary of My Mind)
Svizzera
di Ursula Meier
With Fanny Ardant, Kacey Mottet-Klein, Jean-Philippe Ecoffey, Carlo Brandt, Stéphanie Blanchoud, Jean-Quentin Châtelain
prima internazionale

ONDES DE CHOC – Prénom: Mathieu (Shock Waves – First Name: Mathieu)
Svizzera
di Lionel Baier
con Maxime Gorbatchevsky, Michel Vuillermoz, Ursina Lardi, Mickael Amman, Adrien Barazzone, Piere-Isaïe Duc, Nastassja Tanner
prima internazionale

Due progetti fratelli, due miniserie in cui viene esaminata la complessa rete delle responsabilità.

PARTISAN ph solo film Wolfgang Gaube

PARTISAN ph solo film Wolfgang Gaube

PARTISAN
Germania
di Lutz Pehnert, Matthias Ehlert, Adama Ulrich
With Frank Castorf, Sophie Rois, Kathrin Angerer, Herbert Fritsch, Henry Hübchen, Alexander Scheer
Documentario
prima mondiale

Uno sguardo indietro all’eredità lunga venticinque anni lasciata da Frank Castorf al Teatro Volksbühne di Berlino.

GIRLS ALWAYS HAPPY , ph. Nai An Yang Mingming

GIRLS ALWAYS HAPPY , ph. Nai An, Yang Mingming

Rou qing shi (GIRLS ALWAYS HAPPY)
Repubblica cinese
di Yang Mingming
con Nai An, Yang Mingming, Zhang Xianmin, Li Qinqin, Huang Wei, Yuan Li
prima mondiale

Film d’esordio della cineasta cinese, è il teatrino dei duelli verbali fra una madre e una figlia, un duo fuori dagli schemi, nella loro ricerca della felicità nell’arte e nei loro sogni di diventare ricche velocemente.

SHAKEDOWN, ph. shakedown film LLC

SHAKEDOWN, ph. shakedown film LLC

SHAKEDOWN
USA
di Leilah Weinraub
Documentario
prima mondiale

In un club di spogliarellisti travestiti Afro-americani degli anni Novanta a Los Angeles, la ricerca di libertà, autodeterminazione ed emancipazione dei protagonisti è rappresentata con grande immediatezza.

gettyimages-119682797_-_h_2017

ph. Getty Images

SHUT UP AND PLAY THE PIANO
Germany / Francia / UK
di Philipp Jedicke
con Chilly Gonzales, Peaches , Leslie Feist, Sibylle Berg, Jarvis Cocker
Documentario
prima mondiale

L’arte concettuale del musicista canadese Chilly Gonzales, autoproclamatosi presidente dell’Undergorund Berlinese.

LA TERRA DELL ABBASTANZA

LA TERRA DELL’ABBASTANZA (Boys Cry)
Italia
di Damiano D’Innocenzo, Fabio D’Innocenzo
con Matteo Olivetti, Andrea Carpenzano, Milena Mancini, Max Tortora, Luca Zingaretti
prima mondiale

Mirko e Manolo, due amici della periferia di Roma, sono dei bravi ragazzi fino al momento in cui guidando di notte investono un uomo e decidono di scappare. Il loro fato si trasforma nel momento in cui apprendono che l’uomo investito, e deceduto, è il boss di un clan criminale locale: i due ragazzi si guadagnano un ruolo, rispetto e il denaro che non hanno mai avuto, ma non roseo come sembra. Film d’esordio dei due registi romani ventottenni.

THE SILENCE OF OTHERS ph Almudena Carraceto

THE SILENCE OF OTHERS ph Almudena Carraceto

IL SILENZIO DEGLI ALTRI
USA / Spagna
di Almudena Carracedo, Robert Bahar
Documentario
prima mondiale

Prodotto da Pedro Almodovar, affronta la lunga e trascurata ricerca dei colpevoli dei crimini di guerra perpetrati in Spagna durante la dittatura di Franco.

THE SILK AND THE FLAME ph Jordan Schilele 2

THE SILK AND THE FLAME, ph. Jordan Schiele

THE SILK AND THE FLAME
USA
di Jordan Schiele
Documentario
prima mondiale

Due ritratti intimistici di conflitto rurale: uno ambientato ad Henan, la provincia centrale della Cina, l’altro nella Sassonia tedesca.

STYX © Benedict Neuenfels

STYX © Benedict Neuenfels

STYX
Germania / Austria
By Wolfgang Fischer
con Susanne Wolff, Gedion Oduor Wekesa
prima mondiale

E’ il film di apertura della sezione Panorama Special, il 16 febbraio allo Zoo Palast.  Quasi senza dialoghi, il film narra la storia di una dottoressa che durante una vacanza in barca a vela, rimane bloccata e spersa in un punto non definibile fra l’Europa e l’Africa.

HARD PAINT © Avante Filmes

HARD PAINT © Avante Filmes

Tinta bruta (HARD PAINT)
Brasile
di Marcio Reolon, Filipe Matzembacher
con Shico Menegat, Bruno Fernandes, Guega Peixoto, Sandra Dani, Frederico Vasques
prima mondiale

Una storia tenera in Porto Alegre e in un Brasile in cui i giovani sono più a loro agio al telefono che in relazioni fisiche reali. Pedro, un ventenne magrolino, timido, riservato e bullizzato a scuola, si trova a fare i conti con una denuncia e con la partenza della sorella in un altra regione.  Da solo, si aggrappa alle sue danze notturne sul web, dove, screziato di vernice al neon con Neon Boy, diventa qualcuno che letteralmente brilla nel darsi in pasto a migliaia di internauti paganti con performances, social network e video sexy. Ma fuori dal web, manca tanto di fiducia nella sua avvenenza da non riuscire nemmeno a ballare.

THIRTY SOULS, ph. Diana Toucedo Films, Lasoga Films

THIRTY SOULS, ph. Diana Toucedo Films, Lasoga Films

Trinta Lumes (THIRTY SOULS)
Spagna
di Diana Toucedo
con Alba Arias, Samuel Vilariño
prima mondiale

In una forma ibrida fra fiction e documentario, il lungometraggio re-immagina l’entroterra della Galizia come un luogo mitico popolato sia da viventi che da morti.

XIAO MEI,  ph Studio Romance

XIAO MEI, ph Studio Romance

XIAO MEI
Taiwan
di Maren Hwang
con Chen Yi-Wen, Liu Kuan-Ting, Na Dow, Wu Chien-Ho, Yin Shin, Laurence Chiu, Chang Shao-Huai, Samantha Ko, Wu Kang-Jen, Jao Cincin
prima mondiale

Fra reale e immaginario, un enigma circonda la scomparsa di una giovane donna.  

Yardie ph Studiocanal

Yardiea, ph Studiocanal

YARDIE
(UK)
di Idris Elba
With Aml Ameen, Shantol Jackson, Stephen Graham, Fraser James, Sheldon Shepherd, Everaldo Creary
prima europea

Il viaggio di un giovane uomo di colore da Kingston a Londra, sulla colonna sonora di Dickon Hinchcliffe dei Tindersticks. Esordio alla regia dell’attore Idris Elba.